Novità dalla ricerca sulla Malattia di Huntington In un linguaggio semplice. Scritto da ricercatori. Per la comunità mondiale MH.

Stai cercando il nostro logo? Puoi scaricare il nostro logo anche ottenere l'informazione su come di usarlo alla nostra pagina di condivisione.

Articoli sull'argomento: funzione cognitiva

L’inibitore delle HDAC  protegge la memoria nei topi affetti da MH

L’inibitore delle HDAC protegge la memoria nei topi affetti da MH

Dr Ed Wild del 03 Marzo 2012.

Le abilità cognitive e l'alterato controllo dell’attivazione genica sono entrambi aspetti problematici nella malattia di Huntington. Ora alcuni ricercatori spagnoli li hanno messi in relazione attraverso una proteina chiamata CBP. Un farmaco inibitore delle 'istone-deacetilasi' può prevenire entrambi i problemi in topi affetti da MH.

Cosa ha a che fare il cervello di pecora con la MH?

Cosa ha a che fare il cervello di pecora con la MH?

Dr Jeff Carroll del 01 Settembre 2011.

Un eminente ricercatore sulla MH sta studiando quanto bene si adattino le pecore ai cambiamenti. Che ci crediate o no, questo lavoro potrebbe essere importante per lo sviluppo di trattamenti all'avanguardia per la MH

Dimebon: deludente per l’Alzheimer ma potrebbe funzionare nella MH

Dimebon: deludente per l’Alzheimer ma potrebbe funzionare nella MH

Dr Jeff Carroll del 11 Agosto 2011.

Il dimebon, un farmaco sviluppato in Russia come terapia anti-allergica, è in corso di studio come possibile trattamento per migliorare i problemi cognitivi nella MH. C’è stata delusione quando, un recente grosso studio con il Dimebon nella malattia dell’Alzheimer, condotto negli USA, non ha mostrato benefici, ma rimane speranza per la MH, per la quale lo studio DIMOND sta continuando in Europa.

TRACK-HD evidenzia cambiamenti significativi nei portatori pre-sintomatici della mutazione HD e nei pazienti

TRACK-HD evidenzia cambiamenti significativi nei portatori pre-sintomatici della mutazione HD e nei pazienti

Dr Jeff Carroll del 22 Luglio 2011.

TRACK-HD, uno studio osservazionale condotto su soggetti portatori della mutazione HD, ha reso pubblici i dati che descrivono i cambiamenti nel corso del primo anno di srudio. Questi dati mostrano che un certo numero di cambiamenti si osservano in modo consistente dopo un solo anno di osservazione dei pazienti con MH, fatto che potrebbe essere utile nella pianificazione di sperimentazioni farmacologiche. L'imaging cerebrale, in particolare, era in grado di evidenziare chiaramente i cambiamenti causati dalla mutazione HD.

Memantina nella MH: la dose è tutto

Memantina nella MH: la dose è tutto

Dr Jeff Carroll del 21 Luglio 2011.

Un farmaco usato per trattare i sintomi della Malattia di Alzheimer potrebbe essere utile anche nella MH modificando l'equilibrio dei messaggi buoni e cattivi che arrivano ai neuroni. Nuove ricerche nei topi MH suggeriscono che basse dosi di memantina potrebbero essere migliori e, auspicabilmente, uno studio in programma con basse dosi di memantina in pazienti con MH ci darà la risposta.